PROCESSI PER LA PRODUZIONE DI FIBRE


Le fibre artificiali e sintetiche rappresentano il 60% delle fibre tessili utilizzate a livello mondiale. Le fibre artificiali si ottengono da materie prime rinnovabili, e assimilabili a fibre naturali. Le fibre sintetiche, invece, traggono origine da polimeri diversi, ottenuti tramite sintesi chimiche.

Il loro principale settore di sbocco è il tessile-abbigliamento, anche se trovano un significativo utilizzo nell’arredamento e, in misura crescente, nel cosiddetto “tessile tecnico”, vale a dire in comparti industriali quali l’automobilistico, il medico-chirurgico o l’edilizia, ma anche nell’abbigliamento per attività sportive o per la protezione dell’uomo.

Gli impianti produttivi sono di dimensioni notevoli e lavorano in continuo. La produzione è integrata verticalmente e prevede l’utilizzo di tradizionali tecnologie di polimerizzazione e di tecnologie per la trasformazione del polimero in fibra, la quale può assumere la forma di fiocco o di filo continuo